image_print

 

Casella. Si è chiuso al Casella (Ge) il weekend tricolore su strada dedicato agli juniores, con il sabato riservato alle ragazze e la domenica ai pari età. Tante le indicazioni emerse nel corso della due giorni soprattutto per i selezionatori azzurri in vista delle varie rassegne titolate della stagione, ma soprattutto grande festa per Giada Silo e Lorenzo Finn, i nuovi campioni nazionali.

Giada Silo, appartenente al team Breganze Millennium si era già messa in luce nel corso della stagione con la vittoria nella Coppa Giudicarie Centrali della domenica precedente, ma soprattutto risultando la migliore al Tour du Gevaudan in Francia corso con la nazionale, finendo sesta assoluta. La corsa ha avuto un momento decisivo nella temuta salita di Crocefieschi, dove hanno portato il loro attacco tre delle favorite, la Silo insieme a Silvia Milesi (Biesse Carrera) e Eleonora La Bella (BFT Burzoni). Sulle rampe decisive la Silo ha fatto il vuoto senza più essere ripresa, vincendo con 37” sulla Milesi e 1’19” su Chantal Pegolo (UC Conscio Pedale del Sile) che allo sprint ha preceduto Alessia Zambelli (Biesse Carrera) e la La Bella.

Il giorno dopo è stato il tripudio per Lorenzo Finn. Già campione d’Italia a cronometro, primo ciclista italiano junior a prendere la via dell’estero andando a correre per il team tedesco Grenke Auto Eder (appartenente alla galassia della Bora Hansgrohe), il 17esse di Avegno (Gr) ha sentito l’aria di casa facendo della corsa tricolore il teatro di una grande impresa, andando in fuga a 27 km da traguardo per vincere con un distacco enorme, 2’30” nei confronti dell’umbro Mattia Proietti Gagliardoni (Team Franco Ballerini), terzo a 3’03” David Zanutta (Team Tiepolo Udine). In salita Finn ha fatto la differenza, prima rientrando sul quartetto che aveva azionato la fuga decisiva e poi sfruttando la discesa fare il vuoto alle sue spalle.

Chiude quindi in maniera superlativa la manifestazione allestita dalla Genoabike, nel quadro degli eventi di Genova Capitale dello Sport. Un grazie particolare a chi ha sostenuto lo sforzo organizzativo, dal Comune di Genova e di Casella alla Città Metropolitana di Genova, dall’Assessorato allo Sport e Tempo Libero della regione Liguria alla Camera di Commercio, al Parco Antola senza dimenticare la Fci. Grazie anche a tutti gli sponsor che hanno creduto nel progetto e ai tanti volontari impegnati nel suo allestimento per tutto il lungo weekend. Per il team organizzativo ora fari puntati sul 2025, anno dei Campionati Europei Marathon di mtb.
Nella foto Lorenzo Finn al centro del podio (foto Rodella)
(C.S.)
Domenica 30 giugno 2024 – Anno XVIII