image_print

Alassio. E’ l’ Ita 9.98 F “Sarchiapone Fuoriserie” di Gianluigi Dubbini a guidare, dopo la seconda giornata di regate, la classifica della Settimana della Vela d’ Altura di Alassio. Al secondo posto della graduatoria è risalito prepotentemente “To Be” di Stefano Rusconi che si è aggiudicato tutte e due le prove disputate ieri. E’ scesa al terzo posto invece l’imbarcazione capo classifica dopo la giornata d’apertura: “Farfallina 2”(Davide Noli) ieri si è dovuta accontentare di due sesti posti. In questa seconda giornata da segnalare anche la bella prestazione di “Skarp” che ha ottenuto un ottimo secondo posto nella prima prova di ieri.

“E’ sempre un po’ complicato – spiegano al Cnam di Alassio- per i non addetti ai lavori comprendere come una barca di otto metri possa gareggiare con una di sedici o più – spiegano dal Cnam Alassio – o come una che arriva sulla linea di traguardo con ampio anticipo sugli inseguitori, finisca in realtà a metà classifica. E’ un consolidato sistema di calcolo che utilizza i coefficienti di ciascuna barca, dal peso, alla lunghezza, alla superficie delle vele e le applica ai tempi con cui quella barca compie il percorso di regata. Quasi impossibile determinare ad occhio nudo il vincitore della prova. Ci si affida ai programmi federali sviluppati negli anni e che oggi, quasi in tempo reale restituiscono classifiche e performance”. Ma lo spettacolo della flotta dona sempre grandi emozioni al pubblico numeroso che può sempre seguire agevolmente dalla costa le sfide delle imbarcazioni.

Oggi è in programma l’ultima giornata di regate: i giochi sono molto aperti con le prime sei imbarcazioni in classifica che in teoria potrebbero ancora cogliere il successo finale. Il segnale di partenza per la quinta prova sarà dato alle ore 10 e 30. Questa la classifica alla vigilia dell’ ultima prova.

Settimana Internazionale della Vela d’ Altura di Alassio. Dopo 4 prove (con uno scarto già effettuato): 1) “Sarchiapone Fuoriserie” (Gianluigi Dubbini), 5; 2) “To Be” (Stefano Rusconi), 6; 3) “Farfallina 2” (Davide Noli), 9; 4) “Low Noise II” di Valerio Luigi Dabove, 9 ; 5) “Miss K Checkmate” di Piermarco Babando, 11; 6) “Skarp” di Vincenzo De Falco, 12; 7)”Suspiria the revange” di Antonino Venneri, 21; 8) “Horatio” di Massimiliano Rizzo, 25; 9) “Meltemi” di Giulio Guarini, 34; 10) “Spirit of Nerina” di Paolo Sena, 36.
(Claudio Almanzi)