image_print

Il trionfo è stato ottenuto nei giorni scorsi, in coppia con il pugliese Veneziano, sui campi del Bolasport di Roma, dove è si tenuta la prima edizione dei Campionati Italiani Giovanili (cinque categorie). Al neo campione tricolore, iscritto al Don Quique Fit Open che è in pieno corso di svolgimento sui campi di Ssan Lazzaro, l’altra sera è stato consegnato un riconoscimento

Imperia. Don Quique Imperia sul gradino più alto del podio del Campionato Italiano Under 14 maschile di padel grazie a Pietro Giovannini. Il giovane atleta ha trionfato in coppia con il pugliese Antonio Veneziani (Dorado Padel Center Trani), nella splendida cornice del Bolasport di Roma, impianto che qualche giorno fa ha ospitato le sfide valide per l’assegnazione dei primi titoli tricolori giovanili (cinque in totale quelli assegnati) della storia di questa giovane, per la nostra Penisola, disciplina.

Netta (6-0, 6-4) l’affermazione in finale di Giovannini-Veneziani (al primo torneo insieme) su Edoardo Riso e Gianandrea Fabbri.

Pietro, 14 anni compiuti lo scorso 1° maggio, non è nuovo al palcoscenico nazionale. Dodici mesi fa aveva infatti conquistato, sempre a Roma, un prestigioso argento nel Master del circuito italiano Under 14, allora in coppia  con un altro imperiese, Francesco Giammusso (classe 2007 e quindi non più arruolabile nella categoria). A quella bellissima esperienza, era seguito uno stage con la nazionale azzurra.

Il primo pensiero di Pietro, oltre che per i genitori, è stato per i suoi maestri, Giovanni Fornaro (che del circolo Don Quique è anche il presidente) e l’argentino Matias Granes.

Giovannini pratica il padel dal 2018, in pratica da quando sono operativi i campi da padel nel circolo di zona San Lazzaro. I campi di recente sono diventati quattro, cui si aggiungono, sotto la gestione Don Quique, i due al coperto della “Qupola” di Pontedassio.

L’altra sera, in occasione della cerimonia di apertura del Don Quique Fit Open, la tappa ligure del circuito nazionale Open Padel, le autorità presenti hanno a consegnato a Pietro – iscritto al torneo in coppia con Amerigo Novaro e atteso all’esordio nella giornata di giovedì – un riconoscimento per lo straordinario risultato raggiunto.

Erano presenti il presidente del comitato regionale della Federtennis, Andrea Fossati (che ricopre anche la carica di vicepresidente del Coni Liguria), il delegato provinciale Coni, Alessandro Zunino, i consiglieri comunali Antonello Motosso (che è anche fiduciario locale del Coni) e Paolo Ornamento (in rappresentanza dell’assessore Simone Vassallo), inoltre il Giovanni Fornaro e il suo vice Matteo Parodi, questi ultimi soci fondatori del Don Quique.

“Il titolo conquistato da Pietro ci riempe d’orgoglio ed è una grande soddisfazione per il movimento ligure – ha affermato Andrea Fossati -. Complimenti al Don Quique, vero e proprio circolo pilota, scelto non a caso quale centro periferico giovanile federale per il ponente e in questi giorni sede dell’importante tappa del circuito Open Padel. Imperia è la provincia ligure con il maggior numero di tesserati e di campi. Mi ha fatto davvero molto piacere notare la sinergia e la perfetta convivenza del Don Quique con lo storico Circolo Tennis Imperia. Presto sarà da queste parti la troupe di Supertennis per registrare una prossima puntata di Italia’s Got Padel, trasmissione itinerante che visita i migliori circoli d’Italia. Il Don Quique sarà il primo circolo in Liguria di padel a meritarsi questa bella vetrina”.
(C.S.)