image_print

Vessalico. Ieri nell’entroterra ingauno, in occasione della 262esima edizione della Fiera dell’Aglio di Vessalico si è svolto un raduno organizzato dal sodalizio motoristico villanovese Ruote d’Epoca Riviera dei Fiori che ha visto la partecipazione di molti soci e di una cinquantina di mezzi d’Epoca provenienti da tutta la Liguria ed alcuni anche da fuori regione.

Il raduno è iniziato alle 8 e 30 a Vessalico nell’Area della Fieri, dove fino alle 10 e 30 è stato possibile posizionare i veicoli, visitare gli stands ed iscriversi. Alle 11 e 30 ha preso il via il giro panoramico nell’entroterra. Alle 13 e 30 tutti a pranzo presso la Casetta dei Canavai, preparato dagli chefs dell’ Agriturismo “La Fattoria”. Alle 17 encomi e ringraziamenti ai partecipanti ed arrivederci al Raduno sociale che è in programma per il 19 luglio a Villanova d’ Albenga, nei pressi della sede del club, guidato da Augusto Zerbone, con esposizione dei veicoli nel centro storico cittadino. Zerbone ha chiuso il raduno dando appuntamento a tutti per le prossime e numerose iniziative del “Ruote d’epoca Riviera dei Fiori” (RD’ERDF).

Il club motoristico villanovese è federato all’Automotoclub Storico Italiano (ASI) ed è stato fondato nel 1990; oggi conta più di 10 mila iscritti risultando il più numeroso della Liguria. Il club, oltre a seguire le pratiche per le omologazioni per auto e moto storiche, esenzioni, certificati delle caratteristiche tecniche, consulenza propone importanti manifestazioni e raduni anche di livello internazionale.

“Siamo molto soddisfatti di questa giornata di sport e di amicizia- ha detto in conclusione Zerbone- È stata l’occasione per molti di rivedersi dopo la lunga sosta dovuta alla pandemia. Ogni nostra iniziativa, o manifestazione, così come anche quella di oggi, ha lo scopo di contribuire a divulgare la cultura della Moto e dell’Auto d’epoca. I nostri aderenti sono migliaia e sono diventati anche con gli anni sempre più appassionati a questa stupenda forma di attività culturale e sportiva”.
(Claudio Almanzi)