image_print

Massafra.  Il Teatro Comunale “Nicola Resta” ospiterà il prossimo 29 aprile (a partire dalle ore 18.30) la cerimonia della seconda edizione del “Premio di laurea Dottor Angelo Pupillo”, istituito in memoria del noto e stimato medico cardiologo massafrese, dal Rotary Club Massafra (del quale era socio fondatore e past president) con l’impegno nel sostenere le opportunità di studio, di crescita e nel promuovere la formazione di giovani medici”. Patrocinio del Rotary International, Distretto 2120 – ITALIA – Puglia e Basilicata, Rotary Club Massafra, Comune di Massafra, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Taranto.

Porteranno i saluti istituzionali: Ing. Fernando Tramonte (Presidente Rotary Club Massafra); Avv. Fabrizio Quarto (Sindaco di Massafra); Dott. Cosimo Nume (Presidente Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Taranto); Dott. Vito Gregorio Colacicco (Direttore Generale ASL. Taranto); Dott. Michele Conversano (Direttore del Dipartimento di Prevenzione ASL. Taranto).

Attesi gli interventi di Mons. Prof. Cosimo Damiano Fonseca (Accademico dei Lincei) e dell’Avv. Pietro Mastrangelo (Presidente Commissario Borse di Studio Rotary Club Massafra).

Concluderà la Dottoressa Valeria Pupillo.

Ricordiamo che il “Premio di Laurea Dott. Angelo Pupillo” (a cadenza biennale) sarà assegnato alla migliore tesi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia, con particolare riguardo alla Cardiologia, conseguita nelle Università di Bari, Foggia o Siena.

Ha esaminato gli elaborati, pervenuti in tempo utile, la speciale commissione scientifica, appositamente designata dalla famiglia Pupillo (la moglie Angela Lazzàro con i figli Francesco e Valeria), d’intesa con il presidente del Rotary Club Massafra ing. Fernando Tramonte) composta dagli autorevoli cardiologi: Dott. Nicola Baldi (Primario Cardiologo Emerito – Ospedale SS. Annunziata di Taranto); Prof. Giuseppe Maraglino (Professore a contratto di Cardiologia Università di Padova. Già responsabile U.O. Ambulatori Cardiologici Specialisti. Screening. Pre-Ospedalizzazione Azienda Ospedale – Università di Padova); Dott.ssa Maria Rosaria Nardelli (Medico Cardiologo. Direttore Sanitario e Responsabile del Centro Jonico Cardiovascolare di Taranto).

Il primo Premio Pupillo 2019 è stato assegnato a febbraio 2020 ad una giovane dottoressa che, laureata in medicina e chirurgia nel Luglio 2019 con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Foggia, ha discusso una brillante tesi clinico sperimentale in malattie dell’apparato cardiovascolare. A questa seconda edizione del “Premio Pupillo”, in base alle norme del concorso, vi hanno partecipato giovani che hanno conseguito la laurea in medicina tra gennaio 2020 e dicembre 2021 di età non superiore ai 30 anni al momento del conseguimento della laurea.

Qui di seguito una breve nota riguardante l’indimenticabile stimato professionista cardiologo dott. Angelo Pupillo, dal cuore grande e generoso, scomparso nel 2019. Si era laureato a Siena nel 1967, specializzandosi in malattie cardiovascolari e reumatiche ed è stato assistente nella divisione di Cardiologia con Utic dell’Ospedale S. Maria della Scala di Siena (Policlinico universitario). Rientrato a Massafra nel 1973 è stato aiuto cardiologo sino al 1980 nell’Ospedale regionale Miulli di Acquaviva delle Fonti, svolgendo un ruolo determinante nella istituzione ed organizzazione dell’unità di cura coronarica (UTIC di I generazione). Dal 1980 al 2006 è stato dirigente medico responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia del Presidio ospedaliero di Massafra (dal 1995 al 1999 ha ricoperto anche il ruolo di direttore sanitario del nosocomio Pagliari di Massafra). Per i suoi alti meriti professionali, tra l’altro, nel 1994 gli è stata assegnata la laurea honoris causa dalla Costantinian University del Rhode.

(Nino Bellinvia)

Nelle foto: 1) Una immagine d’archivio del dott. Angelo Pupillo, in ricordo del quale è dedicato il Premio. 2) La copertina dell’invito alla cerimonia di consegna del “Premio di Laurea Dott. Angelo Pupillo”. 3) Copertina dell’invito alla cerimonia di premiazione.