1

“Il gusto della vita” all’VIII edizione del Premio Letterario “Città di Corridonia”. Madrina la poetessa italo-francese Maria Salamone

Corridonia. “Lo scopo della poesia – scrive Angelo Heilig – é quello di far vivere le parole in un Mondo che mouore”. Ecco perché “Il gusto della Vita” era il tema dell’ottava edizione del premio letterario “Città di Corridonia”. Premio indetto dal Centro Sociale e Ricreatico “Mons Raffaele Vita”, presieduto dall’ing. David Bevilacqua.

Un tema di grande attualità che ha ispirato poesie toccanti, emozionanti, autentiche, con un ardente richiamo alla vita, attualmente stroncata dall’incoronato virus.

Nell’accogliente cornice del Teatro Lanzi, sabato 11 settembre, si è tenuta la cerimonia di premiazione del premio letterario dedicato alla città, orchestrato dall’attrice e Direttore Artistico dell’evento, Fabiana Vivani ; sublime nel recitare opere di Dante e di Battiato, accompagnata al violoncello dall’altrettanto sublime musicista, Elena Antongirolami.

Come nelle precedenti edizioni era presente la madrina, Maria Salamone, poetessa italo-francese originaria della Sicilia, definita “Poetessa senza frontiere” per i numerosi eventi, premi e onorificenze che hanno costellato il suo percorso. Con voce del cuore ha recitato una poesia di circostanza : “Per un canto di vita”, che dice di elevare ogni giorno che Dio fa, nonostante le avversità della vita. Una targa ricordo all’insegna della Città di Corridonia le è stata consegnata dal presidente del Centro Socilale, David Bevilacqua. Con profonda gratitudine la poetessa ha affermato che Corridonia era ormai una città che le stava a cuore, accolta da persone speciali, eccezionali, per cui nutre amicizia, stima e simpatia”.

Durante il suo soggiorno, Maria Salamone è stata calorosamente accolta dal primo cittadino, Paolo Cartechini, a cui ha fatto dono della poesia “W la Repubblica italiana” scritta nella ricorrenza della festa della Repubblica su richiesta dell’ex Ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco, Cristiano Gallo e, declamata davanti oltre mille convivi del Principato. Il Sindaco ha offerto alla poetessa preziosi libri e video sul patrimonio storico e culturale della città.

Con diploma di segnalazione è stata premiata la più giovane poetessa fra tutti i concorrenti, Martina Lelli ; come lei numerosi giovani si avvicinano sempre più alla poesia.

La cerimonia si è conclusa con i ringraziamenti espressi dal presidente Bevilacqua, verso tutti coloro che avevano arricchito la manifestazione con la loro presenza : Paolo Cartechini, sindaco di Corridonia ; Manuele Pierantoni, Vice Sindaco ; Riccardo Vecchi, Presidente del Consiglio ; Francesco Andreozzi, Assessore ; Nelia Calvigioni, ex sindaco e attuale consigliere comunale ; LGT Giammario Aringoli, Comandante Stazione Carabinieri ; Angelo Formica, Presidente Provinciale ANCeSCAO Marche, Giuseppe Piergiacomi, ex presidente del Centro Sociale e fondatore del premio di poesia, Maria Salamone, madrina del premio, poeti e pubblico numeroso.

Senza mai perdere il gusto della vita, appuntamento è stato dato alla prossima edizione.
(C.S.)