image_print

Nella Rsa Sereni Orizzonti arriva il centro estivo per festeggiare i 100 anni di nonna Emilia

Borghetto Santo Spirito. Un inizio d’estate all’insegna dell’incontro generazionale per gli anziani della RSA ‘Humanitas’ di Borghetto Santo Spirito. Dopo due anni di forti restrizioni, i nonni ospiti della struttura hanno ricevuto la visita dei bambini del Centro Estivo di Pietra Ligure.

Si tratta di una collaborazione finalizzata a riportare i sorrisi e il contatto umano nelle residenze per anziani, che per molto tempo hanno vissuto l’isolamento dovuto dalla pandemia, e per consentire ai giovanissimi di fare esperienza con persone non autosufficienti. È un modo speciale per comunicare l’importanza delle relazioni, del rispetto e della cura.

Durante il primo pomeriggio, anziani e bambini hanno preso parte a un progetto laboratoriale, dipingendo e lavorando insieme. La giornata è stata speciale anche per un altro motivo: la signora Emilia, ospite della residenza, ha festeggiato i 100 anni. Insieme ai bambini, dunque, ha realizzato un cartellone d’auguri, esposto poi sulle pareti.

«È stato un momento molto significativo» – dichiara Lucian Stanculescu, direttore della residenza – «Vedere la nostra cara signora Emilia accerchiata da tanti bambini è stato molto emozionante. Durante il pomeriggio anche gli altri ospiti più anziani e un po’ più pigri si sono sentiti partecipi e coinvolti. La presenza di un gruppo di giovani è stata una ventata di freschezza, apprezzata da tutti i nostri nonni».

La residenza ‘Humanitas’ di Borghetto Santo Spirito può ospitare anziani non autosufficienti ed è gestita da Sereni Orizzonti, uno dei primi tre gruppi a livello nazionale che opera nella costruzione e gestione di residenze sanitarie assistenziali, con circa 80 Rsa e più di 5mila posti letto in Italia e all’estero.
(C.S.)