1

Ad Albenga è stato ricordato il Maresciallo Armando Cantarella

Albenga. Si è svolta ieri mattina, nella sede dell’ Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Albenga, una cerimonia per ricordare il compianto Maresciallo Armando Cantarella.

Per l’ occasione è stata apposta una targa per ricordare che il Maresciallo Cantarella aveva comandato la stazione albenganese dei Carabinieri, andando successivamente in pensione nel 1990.          Originario di Neive (Cuneo), Cavaliere d’Italia, Cantarella era anche stato insignito dell’Ordine Mauriziano per meriti militari e sociali. Padre esemplare, molto noto non solo ad Albenga, ma anche in tutto il comprensorio, per essere stato, per alcuni anni, coordinatore del Nucleo investigativo della zona compresa fra Albenga e Spotorno, con la moglie Angela Coloru, si era sempre distinto per l’impegno e l’aiuto delle associazioni di sostegno ai disabili e nel volontariato. Aveva prestato servizio nella “Città delle Torri” dal 1975 al 1990 abitando nella centrale piazza Matteotti fino a quando non è venuto a mancare, 20 anni dopo il pensionamento, all’ età di 79 anni.

Proprio per ricordare la sua figura i colleghi in pensione lo hanno voluto omaggiare organizzando una breve cerimonia per la posa di una targa nella sede della sezione ingauna dell’ Arma.

A benedire la targa ed i presenti è stato il Cappellano Reverendo Don Cesare Donati. Alla cerimonia erano presenti oltre alla vedova Angela, il presidente della sezione albenganese dei Carabinieri Maresciallo Massimo Rufini, il suo vice Maresciallo Renzo Fantino, i soci del sodalizio ed in rappresentanza del Comandante della Compagnia di Albenga, Tenente Colonnello Sergio Pizziconi, il Maresciallo Efisio Porcu.
(Claudio Almanzi)