1

Albenga. In San Michele i funerali di Elvira Olivieri Saghistio

Albenga. Si sono svolti questa mattina ad Albenga i funerali di Elvira Olivieri, vedova Saghistio. Ad officiare le esequie nella cattedrale di San Michele Arcangelo è stato don Ivo Raimondo che ha avuto parole di elogio per la defunta e di conforto per i familiari e gli amici. Alla fine i presenti sono stati toccati nel proprio cuore dalle toccanti parole del figlio Massimo.

La novantunenne era molto conosciuta e stimata in tutto il comprensorio albenganese, insieme alla sua famiglia (gli Olivieri: Elvira, Maddalena, Renato e Piero, originari del comune alessandrino di Rocca Grimalda) per essere stati imprenditori ed esercenti molto impegnati ed apprezzati in diverse attività commerciali a Campochiesa, Vadino ed Albenga. Tanto quanto la famiglia di suo marito, Giacomo Saghistio, che dal 1949 ha gestito un negozio di vini e liquori in via Genova, poi divenuto bar (oggi è il notissimo “Il Goloso”). Il marito di Elvira, Giacomo, insieme a Donato Cangiano, padre dell’ ex sindaco Giorgio, con il sindaco rosso Angelo (“Angioletto”) Viveri, furono per quasi vent’anni alla guida del Pci cittadino e Giacomo fu anche vice sindaco ed assessore in una delle Giunte Viveri.

Animo nobile, ottima cuoca, spirito intraprendente e generoso, Elvira è sempre stata una grande lavoratrice: ritiratasi dal lavoro si è goduta il giusto riposo, tuttavia da alcuni anni era inferma ed è stata accudita con amore dai familiari.

La nostra redazione si unisce al dolore dei figli Germano e Massimo, delle nuore Fulvia e Gloria, dei nipoti Giulia, Maria, Clara ed Emanuele, dei parenti ed amici per la perdita di una così cara persona.
(Claudio Almanzi)