Albenga. Il sindaco Tomatis ha fatto un tour nei grandi lavori pubblici cittadini

Albenga. L’Amministrazione comunale della “Città delle torri” è impegnata a migliorare le strutture cittadine con tutta una serie di importanti interventi pubblici alcuni dei quali sono giunti proprio in questi giorni ad ultimazione. Per verificare lo svolgimento regolare dei lavori il sindaco Riccardo Tomatis, insieme al vicesindaco Alberto Passino ed all’ingegnere Chiara Vacca dirigente del Comune di Albenga, ha effettuato un sopralluogo su alcuni cantieri in fase di avanzamento presenti sul territorio cogliendo l’occasione per fare il punto dei lavori stessi.

Vediamo in estrema sintesi cosa è emerso dal tour del primo cittadino.

Sul litorale proseguono celermente i lavori per la realizzazione del primo stralcio funzionale del “Progetto Moli” redatto dall’ingegner Paolo Gaggero.

L’intervento, che prevede il rifacimento di 8 pennelli (compreso intervento di manutenzione del molo della darsena) e il ripascimento della spiaggia tra gli stessi che si prevede possa raggiungere i 14 mila metri di superficie in più rispetto all’attuale, ha già coinvolto tutti i moli e sarà completato verosimilmente entro l’inizio della stagione estiva.

A vadino è stato completato l’intervento di realizzazione del muro di sostegno di salita Fatima resosi necessario a seguito degli eventi meteorologici dello scorso autunno.

A breve sarà realizzata e potenziata la segnaletica orizzontale e i due pali della luce saranno spostati lungo il muro ivi presente dalla ditta Engie che ha preso in carico l’impianto di illuminazione cittadina, al fine di migliorare ancor più l’aspetto legato alla sicurezza stradale.

Nella zona dello stadio sono terminati i lavori di rifacimento del tetto del Palasport adibito a Bocciofila in viale Olimpia ad opera della ditta Garofalo.

A fine della stagione estiva verranno realizzati ulteriori interventi di adeguamento sia normativo che estetico riguardanti in particolare la parte esterna.

Al cimitero di Leca sono in fase di ultimazione i lavori di ampliamento interno del cimitero stesso. È, infatti, terminata la posa dei loculi e delle cellette (il primo lotto dell’intervento prevede la realizzazione dei piani terreni dei due blocchi con la realizzazione di 160 loculi prefabbricati e 320 ossari) e, una volta arrivati i marmi, l’intervento sarà concluso nella sua interezza.

Per quanto concerne l’alveo dei torrenti e rii proseguono celermente i lavori di messa in sicurezza di rio Fasceo e Carendetta eseguiti dalla ditta Sas Fratelli Vecchione.

È già stato realizzato il nuovo ponte che andrà a sostituire completamente quello precedente che era la principale causa di occlusione e ostacolo al flusso dell’acqua in caso di forti piogge.

Per questo progetto il Ministero dell’Ambiente ha già stanziato i 4 milioni di euro necessari per la realizzazione del secondo lotto di messa in sicurezza.

Allo stadio Annibale Riva sono terminati i lavori d’impermealizzazione delle tribune soprastanti gli spogliatoi e il ripristino delle pavimentazioni e dei camminamenti della porzione lato Ovest ad opera della ditta Verzì.

Questo intervento si è reso necessario per eliminare le infiltrazioni di acque piovane negli spogliatoi.


Riccardo Tomatis (foto Daros)

A Campochiesa sarà ultimato prima dell’estate il primo lotto dei lavori di ristrutturazione e restauro del fabbricato “ex casa comunale” di Campochiesa eseguiti dalla ditta Formento.

L’intervento, il cui progetto è stato realizzato dall’architetto Bettino Cappellin, trasformerà l’edificio nella “Casa dell’Outdoor”, un centro per manifestazioni e servizi di carattere turistico e sportivo.

Infine per quanto concerne le scuole sono terminati gli interventi di adeguamento sismico al Liceo Giordano Bruno il cui costo ammonta a 350 mila euro.

Continuano invece, compatibilmente con l’attività scolastica, gli interventi per il miglioramento sismico e adeguamento antincendio delle scuole Tomaso Paccini. Il costo dell’intervento ammonta a 650 mila euro e sono in fase di partenza i lavori dello stesso tipo sulle scuole di via degli Orti il cui importo ammonta a 680 mila euro.

Per quanto concerne infine il progetto della pista ciclabile dal Centro Storico alle frazioni di Leca e Bastia (seguendo il Lungocenta) il sindaco così ci ha ragguagliato: “SI tratta di un bellissimo progetto che ho a cuore- ci ha detto Tomatis- Ha subito rallentamenti a causa della situazione economica legata al Covid, ma è andato avanti. Siamo arrivati alla realizzazione del progetto definitivo ed a breve faremo una conferenza di servizi per poterlo presentare e chiedere il finanziamento che è a bilancio e dovrebbe arrivare entro l’anno. Si tratta di un progetto che mi piace molto, proprio per questa ragione abbiamo calendarizzato e tenuto svariati incontri con tutte quelle componenti che sono direttamente interessate a questo percorso ciclabile che sarà un fiore all’occhiello per Albenga”.
(Claudio Almanzi)