Tricolori giovanili di Scherma sulla rampa di lancio

 

da venerdì a domenica 650 atleti al Jean Nouvel di Genova

Genova. Da venerdì a domenica Genova sarà la capitale della Scherma italiana. Il padiglione Jean Nouvel accoglierà i 650 protagonisti della fase finale dei Campionati Italiani Cadetti e Giovani, appuntamento inserito all’interno del palinsesto di “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport”. E’ uno dei più importanti appuntamenti del calendario della Federazione Italiana Scherma, di cui il capoluogo ligure è city partner, e costituisce un significativo test in vista degli Europei Assoluti programmati nel giugno 2025.

Saranno in palio 12 titoli nazionali nelle tre discipline di fioretto, spada e sciabola, di cui 6 riservati alla categoria Cadetti (Under 17) e altrettanti alla categoria Giovani (Under 20), con le sfide programmate sulle 26 pedane allestite dal Comitato Organizzatore. Chi verrà al Jean Nouvel di Genova avrà la possibilità di vedere all’opera i migliori talenti della disciplina sportiva italiana più medagliata nella storia delle Olimpiadi. In pedana saliranno le fiorettiste campionesse del mondo Under 20 a squadre Irene Bertini, Greta Collini, Matilde Molinari e Vittoria Pinna, i fiorettisti (argento mondiale) Mattia De Cristofaro, Federico Greganti, Gregorio Isolani e Marco Panazzolo. Nella spada arriveranno a Genova i componenti del team oro iridato Nicolò Del Contrasto, Matteo Galassi, Fabio Mastromarino e Jacopo Rizzi, e le spadiste d’argento Anita Corradino (genovese doc), Allegra Cristofoletto, Eleonora Orso e Vittoria Siletti. Nella sciabola tra le protagoniste annunciare le protagoniste della squadra argento al Mondiale Alessandra Nicolai, Maria Clementina Polli, Manuela Spica e Mariella Viale, e al maschile Edoardo Cantini, Francesco Pagano, Edoardo Reale e Marco Stigliano (bronzo come team a Riyadh).

“E’ un un sogno avere una gara così importante in casa propria, nella città in cui sono cresciuta,  con la possibilità di poter contare sul sostegno di tanti amici durante la competizione” afferma Anita Corradino, vicecampionessa mondiale Giovani in forza alla SSD Pompilio e testimonial di “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport”. “Sono onorata di poter rappresentare la mia Liguria e sono sicura che anche l’organizzazione dell’evento sarà all’altezza delle aspettative dei partecipanti in arrivo da tutta Italia” aggiunge Benedetta Madrignani (Circolo Scherma La Spezia), compagna di assalti di Anita in numerose tappe di Coppa del Mondo con la Nazionale giovanile

Tra gli Under 17 occhi puntati sulla sciabolatrice vicecampionessa mondiale Francesca Romana Lentini, la campionessa europea Vittoria Mocci, gli spadisti Michele Queiroli (campione europeo) e Federico Varone (bronzo mondiale), nel fioretto maschile Mattia Conticini (argento europeo) e nel fioretto femminile Mariavittoria Berretta (argento europeo). “Credo che in questo momento la Scherma italiana non abbia tanti campioni italiani quanti quelli che porterà nel prossimo week end a Genova – spiega Giovanni Falcini, presidente Federscherma Liguria – Sono diciassette i medagliati ai Mondiali Under 20 che si affronteranno sulle pedane del Jean Nouvel: i Tricolori, nel contesto di Genova 2024 Capitale Europea dello Sport saranno una grossa occasione di promozione della nostra disciplina”. 

Il programma prevede venerdì le competizioni Cadetti di fioretto maschile (finali ore 15:10), spada maschile (finali ore 15:30),  fioretto femminile (finali ore 19:05) e spada femminile (finale ore 19:25). Sabato in gara i Giovani, con il fioretto maschile (finali ore 15:10) e il fioretto femminile (finali ore 19:20), insieme ai Cadetti, con la sciabola maschile (finali ore 15:30) e femminile (finali ore 15:50). Domenica si chiude con le ultime quattro gare Giovani: sciabola maschile (finali ore 13:30), spada maschile (finali ore 15:25), sciabola femminile (finali ore 16:50) e spada femminile (finali ore 18:45).

Alle 11:30 di sabato 25 maggio, si svolgerà il convegno “La Scherma sulla pedana dell’etica”, workshop promosso dal Comitato Etico della Federscherma. Relatori saranno il presidente federale Paolo Azzi Scherma (“L’impegno della FIS nella diffusione dei Valori”), il presidente del Comitato Etico Enrico Demarchi (“Il ruolo di un organismo che tutela l’Etica nello sport”) e l’avvocato Stella Frascà (“L’importanza del Codice Etico dal punto di vista giuridico”).

Anche il mondo della Scuola sarà attivamente coinvolto. Dopo il concorso per la scelta della mascotte, con la partecipazione del Liceo Artistico Barabino-Klee, da venerdì a domenica toccherà agli studenti dell’Istituto Firpo Buonarroti e del Liceo King affiancare il Comitato Organizzatore accogliendo le delegazioni al Jean Nouvel, fornendo informazioni logistiche e turistiche (per le famiglie dei partecipanti) e vivendo l’evento a bordo delle pedane delle competizioni.

I Campionati Italiani Cadetti e Giovani, sotto l’egida della FIS, sono sostenuti da Regione Liguria e Comune di Genova, inseriti nel palinsesto “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport”, patrocinati da Coni e Sport e Salute. Partner dei Tricolori e degli Europei 2025 sono Costa Edutainment, ERG, Saar Depositi Portuali, Toyota, Gruppo Spinelli, Iveco, Silomar, Riberti, Columbus Informatica e Convention Bureau Genova
Foto Ufficio stampa Europei 2025
(C.S.)