image_print

Genova. Alla luce dell’ultime uscite della modellistica previsionale ARPAL ha prolungato l’ALLERTA METEO GIALLA PER NEVE relativa ai versanti Padani di Ponente (zona D).

Dunque l’allerta SCATTERA’ ALLE 18.00 DI OGGI, DOMENICA 13 MARZO per concludersi alle 12.00 DI DOMANI, LUNEDI’ 14 MARZO.

Da Ponente avanza una massa nuvolosa che sarà responsabile del peggioramento atteso tra la seconda parte di oggi, domenica e domani lunedì. Una fase instabile che, stante le basse temperature, porterà la neve nelle zone interne della regione e, in particolare sui versanti padani di Ponente (zona D).

Le precipitazioni inizieranno dal tardo pomeriggio e si faranno via via più diffuse interessando progressivamente il centro Ponente; i fenomeni saranno d’intensità debole, con quota neve intorno a 500-700 metri sui versanti Padani di Ponente e in particolare sulla Valle Bormida mentre si attesterà sugli 800 metri nella parte occidentale della zona E (Valle Scrivia). Le precipitazioni andranno esaurendosi nel corso della mattinata di domani, lunedì con quota neve in rapido rialzo. Da segnalare anche il rinforzo dei venti settentrionali sul centro Ponente dalla prossima notte e fino al pomeriggio di domani.

Nella notte appena trascorsa la temperatura minima più bassa si è registrata alla stazione di Pratomollo, nel comune di Borzonasca (entroterra del Levante genovese), situata ad oltre 1300 metri di quota e dove si sono toccati -6.2 gradi. Tra le altre minime da segnalare -5.0 a Santo Stefano d’Aveto (Genova), -3.8 a Montoggio (Genova), -3.3 a Sassello (Savona), -1.4 a Montenotte Inferiore (Cairo Montenotte, Savona), -1.1 a Torriglia (Genova), -0.5 a Campo Ligure (Genova), -0.3 a Busalla (Genova).

Ricordiamo che l’allerta gialla per neve segnala i possibili effetti al suolo, con nevicate deboli su zone sensibili quali i tracciati autostradali e/o nevicate moderate su zone collinari non sensibili con formazione di ghiaccio e gelate diffuse.

Ecco l’avviso meteorologico emesso questa mattina dal Centro Meteo Arpal e che trovate qui in allegato con la simbologia connessa ai vari fenomeni: vigilanza.pdf (arpal.liguria.it)

OGGI DOMENICA 13 MARZO il transito di un’ondulazione in quota favorisce dal tardo pomeriggio deboli precipitazioni a partire da Ponente, inizialmente sparse, più diffuse nella notte, anche a carattere nevoso nell’entroterra di Ponente con quota neve oltre 1000 m su A e parte occidentale di B, 500-700 m su D, 800 m su E (dove non si escludono locali spolverate). Venti settentrionali in attenuazione a moderati (35/50 km/h), in nuovo rinforzo a forti in serata su A, B e rilievi di D. Mare fino a molto mosso sulla costa di A

DOMANI LUNEDI’ 14 MARZO dalle prime ore della notte deboli precipitazioni diffuse sul Centro-Ponente, anche a carattere nevoso nell’entroterra con quota neve oltre 1200 m su A e parte occidentale di B, 500-700 m su D, 800 m su E (dove non si escludono locali spolverate); quota neve in generale rapido rialzo dalla tarda mattinata. Dalle prime ore della notte venti forti settentrionali su A, B e D in attenuazione nel corso del pomeriggio. Mare fino a molto mosso sulla costa di A, in calo dal pomeriggio

DOPODOMANI MARTEDI’ 15 MARZO Moto ondoso in aumento lungo la costa di A fino a mare molto mosso in serata.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia
(C.S.)