image_print

Assostampa ligure e Ordine: ora un disegno di legge di respiro europeo

Genova. Il senatore di Fratelli d’Italia Gianni Berrino ha ritirato gli emendamenti sul carcere per i giornalisti al ddl diffamazione. Per l’Associazione e l’Ordine dei Giornalisti della Liguria gli emendamenti, oltre a essere profondamente ingiusti e incivili, avrebbero rappresentato “l’ennesimo attacco alla libertà di stampa facendo pericolosamente scivolare l’Italia verso Paesi come Russia, Cina, Bielorussia o Iran”, dicono Matteo Dell’Antico (segretario dell’Associazione ligure dei Giornalisti) e Filippo Paganini (presidente dell’Ordine ligure dei Giornalisti). Sindacato e Ordine della Liguria, come già avanzato dalla segretaria nazionale della Fnsi Alessandra Costante, si augurano che le forze politiche possano ora rendere più europeo il disegno di legge sulla diffamazione.
(C.S.)