image_print

Massafra. Convocazione azzurra da parte della FITA (Federazione Italiana Taekwondo) dell’atleta Emanuela Palmisano del Centro Sportivo Taekwondo Massafra del Maestro Tommaso Petrelli.

Dal 28 al 31 luglio la quattordicenne atleta massafrese sarà a Sofia in Bulgaria al Campionato Mondiale di combattimento ovvero al “Sofia 2022 World Taekwondo Cadet Championships”.

Non è stato certo facile, come non lo è per nessun atleta di qualsiasi parte del mondo, immaginarsi di partecipare a un Campionato Mondiale.

Possiamo quindi immaginare la convocazione azzurra dell’atleta Emanuela Palmisano del Centro Sportivo Taekwondo Massafra del Maestro Tommaso Petrelli (cintura nera settimo dan, “Stella di bronzo al merito sportivo”).

Ed è quindi un grande piacere per tutti che la quattordicenne ragazzina massafrese, che ha sempre dimostrato bravura, tenacia e volontà, andrà a questo evento Mondiale a difendere i colori della nostra nazione tenendo in alto i colori della nostra città, Massafra, e della palestra i cui fa parte.

E’, infatti, tra i 18 atleti prescelti (in gara il 31 luglio, nella cat. +59 kg F) che faranno parte della Nazionale Italiana in gara.

Convocazione giunta dalla FITA, lo precisiamo, dopo la vittoria della medaglia d’oro nella cat. +59 Kg cadetti alla DREAM CUP svoltasi lo scorso giugno a Roma.

Ben meritata, quindi, la sua convocazione come fra l’altro espresso nei giorni scorsi in occasione della grande festa nel Centro Sportivo Taekwondo Massafra. Una festa che è rimbombata in tutta la regione partendo dalla Emanuela Palmisano comunità massafrese che fino ad ora, se la mente non ci inganna, non aveva mai raggiunto un traguardo così prestigioso.

Un traguardo che, chiunque si è avvicinato al mondo dello sport, almeno per una volta, lo ha sognato. Figurarsi chi da sempre ha già ricevuto preziosi risultati anche stranieri dai suoi atleti (il M° Petrelli) e questo da circa 30 anni da quando dirige a Massafra il Centro Sportivo Taekwondo diventato una vera e propria istituzione sportiva nella nostra città.

E come tutti sanno il maestro Petrelli ha sempre lavorato nell’interesse dei propri ragazzi stando sempre attento prima alla formazione morale e poi a quella sportiva seguendo scrupolosamente la loro crescita, inculcando loro i veri valori della vita al pari di quelli che contano nel mondo sportivo: rispetto, lealtà, onestà, umiltà.

Come è stato anche messo in evidenza in questi giorni in palestra, anche dal sindaco avv. Fabrizio Quarto e dall’assessore allo sport Rosa Termite, che nei loro interventi hanno fra l’altro detto, a nome anche della città, che erano orgogliosi di essere venuti in palestra a salutare con orgoglio la tenace e volenterosa ragazzina Emanuela Palmisano convocata nella nazionale azzurra che andrà a difendere i colori della nostra nazione e ci ha tenuto, a ripetere giustamente, anche i colori della nostra città. Ed hanno elargito, più che meritati, anche tanti complimenti al serio maestro professionale Petrelli e all’intero team del Centro sportivo massafrese, riconosciuti tra le più grandi, serie e belle realtà della città.

Nelle foto di Vito Serio: 1) L’atleta azzurra Emanuela Palmisano. 2) Al centro il M° Petrelli e l’atleta Palmisano con ai lati il sindaco Quarto e l’assessore allo sport Termite. 3) L’atleta Palmisano tra il maestro Petrelli e il sindaco Quarto. 4) Alcune atlete alla festa in palestra.
(Nino Bellinvia)