Challenge Sanremo ringrazia la Polizia Stradale di Imperia

 

 

Sanremo. Una manifestazione internazionale come il Challenge Sanremo non potrebbe essere realizzata senza il supporto delle istituzioni locali e territoriali, dei volontari, delle forze dell’ordine. Una gara di triathlon, con centinaia di atleti di tutti i livelli atletici e agonistici che invadono pacificamente le strade di dieci comuni non potrebbe essere gestita senza la preziosa collaborazione della Polizia Stradale.

È per questo che tutto il comitato organizzatore del Challenge Sanremo, rappresentato per l’occasione da Daniele Moraglia, Race Director e presidente della società organizzatrice Riviera Triathlon 1992, vuole ringraziare ufficialmente e pubblicamente la sezione Polizia Stradale di Imperia per il supporto che da sempre offre all’evento internazionale di triathlon della Riviera dei Fiori, consegnando proprio al Commissario, il Dott. Emanuele Gioele Facioni, una targa che rappresenta il riconoscimento di tutto ciò che è stato fatto e la fiducia che la collaborazione diventi ancora più snella e costruttiva nel corso delle prossime stagioni.

“Semplicemente grazie è ciò che vogliamo dire alla Polizia Stradale – sottolinea Daniele Moraglia – un ringraziamento per quello che è stato fatto e costruito negli anni per rendere il Challenge Sanremo sempre più sicuro per tutti gli atleti, aspetto determinante nella promozione di un evento e del territorio che lo ospita”.

In questa circostanza, il Comitato Organizzatore e la Riviera Triathlon 1992 colgono l’occasione per ricordare l’amico Marco Gavino, un giovane poliziotto deceduto durante una missione umanitaria in Kosovo. Marco, persona dalle grandi qualità umane, era un valido e appassionato corridore alla cui memoria è intitolato il trofeo assegnato al migliore e alla miglior frazionista della corsa della prova su distanza media.
(C.S.)