1

Il sindaco Tomatis a Villalba per ufficializzare il gemellagio con Albenga

 

Albenga. E’ stato ufficializzato nel corso dell’ultimo consiglio comunale ad Albenga il rapporto di amicizia che lega da sempre le comunità di Albenga e di Villalba in provincia di Caltanissetta. A renderlo ufficiale l’approvazione all’unanimità, da parte dei consiglieri ingauni, che nell’occasione hanno anche ricordato la figura della compianta prima cittadina di Albenga Rosy Guarnieri che è stata anche il primo sindaco donna della città. In questo modo il profondo legame fra la “Città delle Torri” e Villalba si è consolidato e rafforzato.

È stato finalmente ufficializzato con delibera il gemellaggio tra le due cittadine che si è concretizzato con la visita del sindaco Riccardo Tomatis nella cittadina siciliana nei giorni scorsi. “Ho passato dei giorni davvero stupendi a Villalba – ci ha detto il sindaco Tomatis – che ho trovato una città davvero bellissima. Ho ricevuto una accoglienza straordinaria da parte del sindaco Maria Paola Immordino e da tutti gli abitanti e mi sono meravigliato di quanto Villalba possa essere davvero attrattiva dal punto di vista turistico, culturale ed artistico. L’amicizia tra le due città risale agli anni Cinquanta quando alcuni villalbesi decisero di trasferirsi ad Albenga. Questa comunità di uomini e donne, da subito, si spesero per Albenga impegnandosi nel lavoro, nella vita sociale e culturale della nostra città, pur mantenendo il forte legame con la loro terra. Negli anni sempre più cittadini nisseni si sono trasferiti da Villalba ad Albenga e così il rapporto tra le nostre comunità nel tempo è andato consolidandosi anche attraverso scambi reciproci e incontri tra le Amministrazioni, il tutto senza dimenticare la preziosa collaborazione dell’ associazione albenganese Santa Lucia presieduta da Silvio Cangialosi. Sono fiero di aver potuto procedere nei giorni scorsi a formalizzare a livello ufficiale questo legame. Spero che le due cittadine possano sviluppare progetti, scambi culturali e incontri che permetteranno agli albenganesi di conoscere la storia di Villalba e viceversa”.

La storia di Albenga, a partire dal periodo tra le due guerre e fino agli anni Settanta, è stata caratterizzata da tre grandi flussi immigratori dal sud: quello napoletano, quello calabrese ed appunto quello siciliano che si sono integrati così bene sul territorio da fornire alla città addirittura il primo sindaco donna della sua storia, la indimenticabile Rosy Guarnieri. Oggi queste componenti fanno parte integrante della comunità ingauna e ne rappresentano una delle componenti più attive”.
Nella foto: un momento del gemellaggio Albenga-Villaba (foto Comune di Albenga)
(Claudio Almanzi)