image_print

Albenga. Una sessantina di appassionati d’arte della Diocesi di Albenga-Imperia ha partecipato ad una gita culturale a Briga Marittima. Ad accompagnare la comitiva è stato il professor Carlo Lanteri che nei giorni precedenti aveva tenuto una interessante ed approfondita conferenza di preparazione al viaggio, con proiezione di immagini, su “La Cappella Sistina delle Alpi Marittime: Notre Dame des Fontaines”.

Oltre a visitare il centro storico di “La Brigue” il gruppo ha potuto ammirare gli affreschi ospitati nell’antica cappella campestre medioevale, oggi Santuario, che si trova in questo luogo incantevole della Valle delle Meraviglie. Lo straordinario ciclo della Madonna del Fontan, che copre una superficie di oltre 220 metri quadrati, opera in gran parte del Canavesio, costituisce un’eccezionale e completa testimonianza del gusto tardogotico dell’area alpina occidentale in cui confluiscono anche motivi transalpini nordici.

“La visita a La Brigue – ci ha spiegato Lanteri – è stata motivata dal desiderio di far riflettere ciascuno dei presenti sul fatto che quando viaggiamo, o cerchiamo di ricostruire il passato, spesso ci sembra di parlare di cose belle, ma morte. Io ho voluto invece portare i partecipanti a questa gita culturale a vivere un reale incontro umano, pieno e vivace, con queste cose che ci testimoniano il passato. Questa visita a Notre Dame de Fontaines mi auguro che sia stata in somma l’occasione per far riflettere i presenti sulle molteplici simbologie che si nascondono in ogni aspetto di questo incantevole capolavoro dell’arte cristiana, in un luogo che con la sua bellezza ci fa stupire della grandezza del Creato, occasione di un incontro fra amici che può, spero, essere stato utile ad ulteriormente arricchire la nostra esperienza umana”.

Carlo Lanteri è un valido insegnante che da tanti anni è impegnato in un profondo lavoro di formazione a favore dei giovani costantemente profuso con umile e coinvolgente coerenza, apprezzata dai dotti e dai semplici, nella consapevolezza che dall’esempio nasce il risultato. Dottore in Lettere Antiche e laureato in Teologia, Lanteri, con il garbo e la serietà del vero educatore e dell’autentico esteta, riesce a proporre, con passione ed arguto spirito critico, ad adulti e giovani, ed in particolare agli studenti del Liceo classico e scientifico di Albenga, rispetto e attaccamento alla cultura religiosa, artistica e storica della Liguria e delle Terre Brigasche, di cui Lanteri è orgogliosamente originario.

Come scrittore e studioso di beni culturali e artistici del territorio è autore di vari ed interessanti volumi e pubblicazioni. E’ anche vice direttore dell’importante rivista culturale “A Vastera”. Sempre disponibile alla divulgazione, contribuisce con conferenze, gite ed iniziative culturali, a sensibilizzare alla conoscenza dei monumenti e delle opere d’arte in particolare del vasto territorio della Diocesi di Albenga-Imperia. Grande esperto di iconografia e simbologia, avverso a ogni formalismo ed apparenza, insegna con ardore a cercare i segni essenziali, a contemplare la bellezza e lo stupore, che scopre nel divino. A conservare le tradizioni, a rispettare i valori e le istanze, culturali, sociali e religiose, che convivono con i criteri di speranza, che ci invita a valorizzare quotidianamente.
 (Claudio Almanzi)