image_print

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato stampa di Guido Lugani, coordinatore cittadino di Cambiamo! Albenga.

Albenga. La situazione delle autostrade liguri, le cui criticità irrisolte a causa di una manutenzione carente si ripresentano puntuali – con disagi e danni ben conosciuti da tutti noi- siano monito per la nostra realtà territoriale: invitiamo l’amministrazione ad agire ora per far trovare pronta la città e limitare quanto più le emergenze da gestire nei periodi critici, quando commettere errori è più probabile.

La sinergia con la Regione portò risultati rapidi nella messa in sicurezza del Lungocenta, ed in questi giorni plaudiamo finalmente al posizionamento dei new jersey che consentono  il ripristino della viabilità, ma restano tante le criticità insolute. Questo è un periodo meteorologicamente tranquillo e non siamo ancora presi d’assalto dai turisti – come è comune speranza: a maggior ragione accogliamoli al meglio! – per cui è il momento di eseguire gli interventi strutturali ed urgenti necessari presso alcune strade della Nostra Città. Partendo da Via del Cristo, strada che sotto l’aspetto idrogeologico sarebbe da rivedere in ogni sua parte poiché ad ogni acquazzone risulta essere sommersa  sia la strada che le aziende con i relativi danni economici e disagi per i cittadini ingauni.

Come non citare via al Molino (la strada che da Vadino ci porta fino a Lusignano correndo lungo l’argine) risulta accidentata, con innumerevoli buche di notevoli dimensioni, rendendola pericolosa alla percorrenza; da molto tempo inoltre rimane irrisolta la gestione delle acque meteoriche che ad ogni temporale dilavano strade, proprietà private ed aziende causando disagi e danni continui.

Infine la stessa strada Bastia – Cenesi fu oggetto di un piccolo intervento sotto il periodo elettorale, ma necessita invece di attenzioni mirate e continuative ed azioni urgenti, in primis la pulizia dai detriti pericolosi per moto e bici che sono oramai così tanti che nasce l’erba anche nella carreggiata e le buche non sono più gestibili solo con l’asfalto a freddo. Queste tre Strade sono cruciali per la Nostra Città sia sotto l’aspetto viario per gli spostamenti dei cittadini sia per le numerose aziende specialmente del mondo agricolo e non posso per questo essere gestite come strade secondarie.

Invitiamo l’amministrazione a farsene carico quanto prima, ma altrettanto i cittadini a segnalare i disagi – viari e non-  al Comune stesso e, volendo, anche  alla Sezione Cambiamo di Albenga,  che si occuperà di raccoglierli  ed esporli, proponendo collaborativamente  soluzioni.

Guido Lugani
Coordinatore cittadino di Cambiamo – Albenga